Hola Primera Dama

Cilia Flores

La combattiva moglie del neo presidente Nicolas Maduro, Cilia Flores (fonte: el-nacional.com)

Il Venezuela era abituato a considerarla la metà della “coppia del potere” per eccellenza. Ora che suo marito, Nicolás Maduro, è il lizza, con ottime possibilità, per il posto di Presidente della Repubblica venezuelano, Cilia Flores potrebbe diventare anche Primera Dama del paese sud americano. E pensare che venti anni fa era stata proprio lei a far avvicinare Maduro, un ex autista di autobus, al caudillo Hugo Chávez.

Avvocato penalista sessantenne, membro del Movimiento Bolivariano Revolucionario, fu lei a guidare la squadra che, dopo il tentato golpe del 1992 contro Carlos Andrés Pérez, difese i militari coinvolti nei movimenti insurrezionalisti, ed è a lei, quindi, che Chávez ringraziò nel 1994 per la propria scarcerazione.

Un legame, quello con il caudillo, che si è mantenuto e rafforzato nel corso degli anni, grazie anche alla carriera politica della Flores. Nel 1997 partecipa alla fondazione del Movimiento V República, il partito che l’anno successivo vinse le elezioni e portò al potere  Chávez.

Cilia Flores

Da quando ha conosciuto Chavez, Cilia Flores ha scalato i vertici della politica venezuelana

Parlamentare dal 2000, è stata la prima donna ad essere eletta presidente dell’Assemblea Nazionale nel 2006 e nel 2011. Personaggio potente e controverso, amato e criticato. Durante il suo mandato è sempre stata favorevole al Presidente, e per questo è stata attaccata dagli altri deputati. Non solo: proprio nel periodo dell’incarico, molti suoi familiari sono entrati a far parte dell’Assemblea, scatenandole contro accuse feroci di nepotismo, da lei sempre respinte. Dopo la morte di Carlos Escarra, procuratore generale della Repubblica stroncato da un infarto improvviso, Chávez sceglie proprio la vecchia alleata come sostituta.

Lo scorso febbraio è stata lei, insieme a Maduro, a portare a Chávez, ricoverato in ospedale, le  immagini della Vergine della Valle e della Vergine di Betania, dono del popolo venezuelano, al Presidente per una pronta guarigione.

Nicolás Maduro ha giurato come presidente ad interim, nell’attesa di sfidare con il voto, il 14 aprile, Henrique Capriles, l’ultimo a contendere a Chávez la Presidenza del Venezuela. Su Twitter già qualcuno saluta Cilia Flores “Hola Primera Dama”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...