Irene Pivetti: in missione per conto di Storace

Irene Pivetti

Irene Pivetti, allora Presidente della Camera, incontra per un saluto Capi Servizio, Capi Ufficio, rappresentanti Sindacato e Personale della Camera dei Deputati (fonte: storia.camera.it)

Ha lasciato da poco il suo ufficio a Montecitorio, e la mancanza dalle sedi della politica si fa già sentire. Così Irene Pivetti  si presenta alle Regionali del Lazio come capolista dei Cristiani popolari, movimento schierato a sostegno di Francesco Storace, leader della Destra.

Diciannove anni sono passati da quando la maggiore delle sorelle Pivetti si è seduta allo scranno più alto del banco della presidenza della Camera dei deputati. Era il 1994 e la leghista Irene Pivetti, con i foulard di Hermes e le perle al collo, i tailleur di taglio classico e i capelli corti cotonati, viene nominata Presidente della Camera a soli 31 anni, la più giovane nella storia della Repubblica italiana.

Irene Pivetti

Tallieur abbottonati e perle, il look da Presidente della Camera (fonte: donnamoderna.com)

Due anni dopo arriva l’espulsione dal Carroccio: lei non si perde d’animo, fonda un nuovo movimento, Italia Federale che nel 1999 confluirà nell’Udeur.

Deputata fino al 2001, lascia Montecitorio per dedicarsi al giornalismo, all’attività di consulente di diverse aziende e a quella di presidente di numerose fondazioni. E’ però la televisione che le dà la grande notorietà: da La7 a Mediaset, si è alternata tra la conduzione di programmi come Bisturi! Nessuno è perfetto, o Liberi tutti! e il ruolo di opinionista in Maurizio Costanzo Show e Domenica In…

Ha cambiato ruoli e aspetto fisico, trasformandosi da signorina bon ton  a pantera punk della televisione italian quando, da conduttrice di Tempi moderni, si fece ritrarre come Catwoman, suscitando le proteste dei colleghi giornalisti, o insieme al “tronista” di Maria de Filippi Costantino Vitagliano. Poi sono arrivati i servizi fotografici, le apparizioni sulle riviste di gossip per parlare dei due matrimoni, il primo dei quali annullato dalla Sacra Rota.

Irene Pivetti

Irene Pivetti versione Catwoman (fonte: affaritaliani.libero.it)

Ora, dopo le luci della ribalta televisiva, torna in politica per completare una “missione”, come lei stessa ha definito la politica al Corriere della Sera. E visto il partito di appartenenza, una vera “missione per conto di Dio”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...